Salta al contenuto
Sono un giovane NEET, come posso fare per aver accesso ad un tirocinio?

L’azione si concretizzerà solo ed esclusivamente alla stipula della Convenzione tra Soggetto Ospitante e Soggetto Promotore, che può avvenire solo a seguito dei seguenti passi:

    1. Adesione del Giovane Candidato alla Garanzia Giovani;
    2. Completamento delle procedure amministrative specifiche presso i Centri per l’Impiego (aggiornamento della Scheda Anagrafico-Professionale del Giovane Candidato, rilascio della Dichiarazione di Immediata Disponibilità, stipula del Patto di Servizio, ecc.);
    3. Colloquio di orientamento e Incontro domanda/offerta (operata dal Centro per l’Impiego/Servizio per l’impiego accreditato);
    4. Verifica dell’idoneità del Giovane Candidato effettuata dal Soggetto Ospitante;
    5. Stipula della convenzione tra Soggetto Ospitante e Soggetto Promotore.

Un giovane NEET che al momento gode della mobilità in deroga, aderendo al bando per il tirocinio, perde il diritto alla mobilità?

La normativa vigente esclude la possibilità che un soggetto percettore di ammortizzatore sociale possa godere contemporaneamente di due forme di sostegno al reddito. In tal caso dovrà optare per una delle due forme conservando lo status di “percettore di ammortizzatore sociale”.

Un ragazzo che sta svolgendo un Tirocinio Professionale per poter ottenere l’abilitazione (tipo il tirocinio per avvocato o commercialista) può iscriversi a Garanzia Giovani e quindi poter essere inserito come tirocinante previsto nell’avviso?

Come è possibile desumere dalla Nota del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (n. 028386 del 28.07.14) l’accesso e l’esclusione al Programma è strettamente connesso al concetto stesso di NEET: la realizzazione di percorso di formazione, tirocinio, apprendistato, diretto ad entrare nel mondo del lavoro, rende il soggetto automaticamente escluso dal target. Pertanto, si può ritenere esclusa la possibilità di iscrizione al Programma Garanzia Giovani in capo a chi svolge attività di tirocinio per l’accesso ad una professione.

I giovani possono essere residenti in qualsiasi regione?

Come andrebbe trattato il caso di un giovane iscritto a Garanzia Giovani Calabria, residente in Sicilia e intenzionato a svolgere il tirocinio in Sicilia? sarebbe un tirocinio regionale (che però sull’avviso pubblico viene definito come tirocinio svolto nella Regione Calabria)?

Se la sede del soggetto ospitante coincide con la Regione di residenza del tirocinante, questi avrà diritto all’indennità prevista per i tirocini regionali.

L’indennità di partecipazione di 400 euro è prevista anche per i tirocini in mobilità transnazionale ?

Per lo svolgimento di Tirocini extra-curriculari in mobilità transnazionale il contributo riconoscibile al giovane consiste unicamente nell’Indennità mensile per la mobilità territoriale, parametrata sulla base delle tabelle dei massimali del Programma europeo “Erasmus+” con erogazione in tranche mensili.

Se un giovane avente oggi le caratteristiche richieste da garanzia giovani ma che a settembre farà iscrizione all’università, può essere iscritto e farsi attivare un tirocinio da azienda ospitante. Sarà retribuito fino a chiusura tirocinio? E l’ente promotore sarà comunque retribuito?

I requisiti richiesti ai giovani destinatari dei percorsi di tirocinio, di cui all’art. 3 dell’avviso, devono essere posseduti al momento della registrazione del giovane al portale nazionale o regionale Garanzia Giovani e sussistere, ad eccezione del requisito dell’età, all’avvio e nel corso della realizzazione del tirocinio.

Il tirocinante nel corso dei tirocinio può accettare un incarico come amministratore di una società privata a titolo gratuito?

Sì purché mantenga lo stato di disoccupato ai sensi del D.Lgs 181/2000 e successive integrazioni

Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedIn

News