Salta al contenuto

Il curriculum è la carta d’identità professionale con cui ci si presenta al mercato del lavoro, per questo è fondamentale tenerlo costantemente aggiornato.
Per valorizzare la propria esperienza e le competenze è indispensabile saper sintetizzare con efficacia la propria storia ma anche trovare ogni volta una personalizzazione in relazione ai bisogni del destinatario della tua candidatura.

Il Curriculum deve presentare un profilo chiaro e definito, chi lo legge deve riuscire a comprendere qual è la tua professionalità già da una prima occhiata e poi essere invogliato ad approfondire leggendo più dettagliatamente il testo.

È molto importante scrivere un curriculum vitae che sia in linea con il profilo richiesto: a seconda del posto di lavoro per cui ti candidi seleziona con attenzione gli studi, i corsi e le esperienze professionali, dando maggiore o minore risalto ad alcune sezioni del CV rispetto ad altre.

Curare i dettagli di ogni candidatura farà risparmiare tempo sia a te che ai selezionatori e ti darà modo di dedicarti alla personalizzazione del curriculum.

Non è necessario eccedere in informazioni personali come l’elenco dei tuoi hobby ed è sempre preferibile inserire nel CV solo le esperienze di lavoro in linea con la posizione per cui ti proponi, omettendo quelle di scarso rilievo che possono far pensare che il tuo profilo non abbia nulla a che vedere con il lavoro a cui ti candidi.

Chiaramente ti suggeriamo di evitare di inserire esperienze che non hai mai fatto e competenze che non possiedi.

Puoi utilizzare il modello di Curriculum Vitae Europeo, che nasce per uniformare la candidatura e facilitare la mobilità transnazionale all’interno degli stati membri dell’Unione Europea.

Si tratta di uno strumento trasparente per agevolare la presentazione dei candidati attraverso un modello unico e standardizzato in grado di illustrare competenze ed esperienze senza limitazioni di confine.

Le sezioni del CV europeo considerano le aree di maggiore importanza, fondamentali a fornire un profilo completo del candidato da spendere sul mercato del lavoro anche oltre confine. Le sezioni si distinguono in:

  • dati personali
  • esperienze lavorative
  • istruzione e formazione
  • capacità personali (tra cui le lingue straniere)
  • capacità relazionali (predisposizione al lavoro in team, etc.)
  • capacità organizzative (esperienze di coordinamento, ad es.)
  • capacità tecniche (utilizzo di computer, attrezzature, macchinari)
  • capacità artistiche (musica, scrittura, disegno)

La compilazione del Curriculum Vitae Europeo può essere effettuata direttamente online dal sito ufficiale Europass, dove si possono scaricare i modelli aggiornati.

Un elemento per arricchire il tuo CV e permetterti una maggiore mobilità professionale in Europa è il Supplemento al Certificato (ESC). Si tratta di un documento che accompagna titoli, diplomi o qualifiche professionali acquisiti a conclusione di un percorso di istruzione e formazione tecnica e professionale.

L’ESC viene rilasciato dai soggetti che rilasciano diplomi e qualifiche a conclusione dei percorsi di istruzione e formazione tecnica e professionale, i quali possono essere Istituti scolastici, Regioni o Province Autonome oppure altri soggetti pubblici o privati accreditati che erogano formazione. L’obiettivo del certificato è quello di fornire informazioni sulle abilità e sulle competenze acquisite, sul tipo di attività professionale cui è possibile accedere nonché sul livello del Quadro Europeo delle Qualificazioni (EQF).

A fine curriculum vitae, è necessario dare il consenso al trattamento dei dati personali, per la presenza dei dati sensibili (appartenenza religiosa o politica, razziale, etc.) utilizzando – ad esempio – la seguente formula standard:

Autorizzo il trattamento dei dati personali, ivi compresi quelli sensibili, ai sensi e per gli effetti del D.Lgs n.196 del 30/06/2003 per le finalità di cui al presente avviso di candidatura.

Il curriculum deve essere firmato – preferibilmente su ogni pagina – e deve riportare la sottoscrizione della dichiarazione sulla privacy.

Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedIn