Salta al contenuto

Il tirocinio formativo è uno strumento finalizzato a consentire ai giovani, nel corso degli studi, di conoscere il mondo del lavoro, acquisendo un’esperienza sul campo.

Il tirocinio formativo è riservato ai giovani che abbiano assolto l’obbligo scolastico e presuppone l’esistenza di una convenzione tra un soggetto promotore ed un soggetto ospitante che preveda un progetto formativo garantito da un tutor (responsabile didattico).

Per espressa previsione legislativa, tra tirocinante e soggetto ospitante non si instaura un rapporto di lavoro, sicché non sorge il diritto alla retribuzione (salva la facoltà di erogare semplici rimborsi spese, quali quelle di trasporto o simili).

E’ previsto che il soggetto promotore assicuri il giovane contro gli infortuni sul lavoro presso l’INAIL e per la responsabilità civile.

Allo scopo di evitare che sotto la falsa veste del tirocinio formativo i datori di lavoro si avvalgano di vere e proprie prestazioni di lavoro, sono previste le seguenti ulteriori garanzie:

  • predeterminazione dei soggetti promotori
  • durata massima del tirocinio
  • trasmissione di copia della convenzione a enti pubblici.

Il tirocinio va nettamente distinto da altre forme di rapporto, quali i contratti di apprendistato e di inserimento che mantengono pur sempre la natura di contratti di lavoro subordinato.

Email this to someoneShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedIn